lunedì 13 maggio 2013

CARATTERISTICHE E OBIETTIVI BIO


L'agricoltura biologica è un metodo di produzione definito dal punto di vista legislativo a livello comunitario con un primo regolamento, il Regolamento CEE 2092/91, sostituito successivamente dai Reg. CE 834/07 e 889/08 e a livello nazionale con il D.M. 18354/09.




Il termine "agricoltura biologica" indica un metodo di coltivazione e di allevamento che ammette solo l'impiego di sostanze naturali, presenti cioè in natura, escludendo l'utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi).
L'agricoltura biologica segue un modello di produzione che evita lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, in particolare del suolo, dell'acqua e dell'aria.
Per salvaguardare la fertilità naturale di un terreno gli agricoltori biologici utilizzano materiale organico e, ricorrendo ad appropriate tecniche agricole, non lo sfruttano in modo intensivo.
Per quanto riguarda i sistemi di allevamento, si pone la massima attenzione al benessere degli animali, che si nutrono di erba e foraggio biologico e non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte. 


Le caratteristiche dell’agricoltura biologica sono:

- Esclusione di prodotti chimici di sintesi, che alterano profondamente l’ambiente ed influiscono negativamente sulla salubrità delle produzioni ottenute
- Utilizzo di tecniche agronomiche idonee, di piante resistenti e di insetti predatori contro i parassiti
- Incremento e mantenimento della fertilità naturale del terreno, mediante l’utilizzo di tecniche di lavorazione non distruttive
- Adozione della tecnica della rotazione colturale e dei sovesci
- Uso di fertilizzanti naturali, riducendo in tal modo l’utilizzo di risorse non rinnovabili
- Non utilizzo di radiazioni per aumentare la conservabilità del prodotto e dei suoi ingredienti
- Scelta di varietà, sementi e materiale vivaistico idonei, a seconda della vocazione della zona, intesa come l’insieme delle caratteristiche del terreno e del clima di una certa area, ottimali per una determinata specie
- Garanzia per gli animali di una vita conforme alle esigenze specifiche delle singole specie, avendo quindi cura del loro benessere e limitando strettamente l’uso di antibiotici
- Raccolta dei prodotti al momento ottimale di maturazione
- Certificazione del processo di produzione a garanzia del rispetto delle norme legislative che la codificano e di ogni singolo intervento lungo le differenti filiere produttive
Impiego di sole tecniche ed additivi di origine naturale per la preparazione e trasformazione degli alimenti.


Gli obbiettivi dell’agricoltura biologica sono:

- Produzione di un’ampia varietà di alimenti di alta qualità
- Salvaguardia dei sistemi e dei cicli naturali, con il mantenimento e il miglioramento della fertilità dei suoli, della salute delle acque, delle piante e degli animali e l’equilibrio tra di essi
- Mantenimento ed arricchimento della diversità biologica
- Garanzia di un impiego responsabile dell’energia e delle risorse naturali, come l’acqua, il suolo, la materia organica e l’aria
- Rispetto di criteri rigorosi in materia di benessere degli animali e delle specifiche esigenze comportamentali degli animali secondo la specie
- Esclusione di prodotti provenienti da ingegneria genetica (OGM) in ogni fase della produzione e trasformazione
- Salvaguardia del paesaggio
- Promozione di sistemi di produzione e commercializzazione ecologicamente responsabili e socialmente equi





Agricoltura biologica. Vivi naturale! 
Solo ciò che è naturale è buono!