giovedì 27 giugno 2013

TRASFORMARE E VENDERE BIOLOGICO

Concepiti nel rispetto della natura, i prodotti biologici prima di arrivare sulla nostra tavola seguono processi di lavorazione, trasformazione, distribuzione e vendita progettati per garantire freschezza, genuinità e sostenibilità ambientale.
Anche nella lavorazione dei prodotti biologici è molto limitato l'uso di additivi e coadiuvanti di lavorazione, viene ristretto l'utilizzo di fattori produttivi sintetizzati chimicamente, e sono banditi completamente gli organismi geneticamente modificati (Ogm).

I prodotti trasformati e reperibili sul mercato, oltre alla frutta, alla verdura e alle carni di origine biologica, sono tanti e variegati, e assecondano i gusti più diversi dei grandi e dei piccini: dalle pappe ai vini provenienti da uve biologiche, dalle torte ai dolci al pane e ai cereali per la prima colazione, dalle carni ai succhi di frutta, dalle birre al caffè.
Anche nella distribuzione, l'agricoltura biologica si impegna nella produzione e commercializzazione di cibo di stagione. Internet rimane un canale di commercializzazione utilizzato per l'agricoltura biologica e i produttori, orgogliosi di partecipare ad un processo di salvaguardia ambientale, sono molto vicini ai bisogni dei consumatori ai quali spiegano e raccontano come il cibo arriva dal campo alla tavola.

L'agricoltura biologica giova alla collettività e all'ambiente; i prodotti sono sani e nutrienti.

“La produzione biologica fa un uso responsabile delle risorse energetiche e naturali"
Agricoltura biologica. Vivi naturale!
Scegli PignataroBIO!!





Gli spunti per questo articolo sono tratti da: ''Agricoltura Biologica. Qualità protetta'' (Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali).