martedì 21 maggio 2013


Puglia: la prima regione produttrice di Olio Extravergine di oliva


La Puglia risulta essere la prima regione produttrice in Italia di Olio Extravergine di oliva, nonché la prima nel mondo per produzione e per densità di alberi piantati. 
Già nel I secolo A.C. Plinio il Vecchio definiva il pugliese come il migliore olio del mediterraneo, eccellente e a prezzi ragionevoli.
Non poteva, dunque, mancare una ricerca tutta pugliese, del Policlinico di Bari, che ha dimostrato infine come i grassi monoinsaturi abbiano una forte influenza sulle funzioni cognitive ed il loro declino negli anziani, andando a ridurre il rischio relativo al peggioramento di tali capacità in vecchiaia. Ecco servito l’elisir miceneo di giovinezza!


In realtà tutte queste analisi e ricerche confermano soltanto che, come gli alberi di ulivo resistono alla siccità, al silenzio ed alla solitudine crescendo verso l’alto, talora piegandosi, quasi fossero affannati, ma conquistando l’immortalità con la forza vitale dei frutti che portano, così l’Olio Extravergine resisterà al tempo ed alle mode, accompagnando l’alimentazione e la salute dell’umanità per ancora molto tempo. 
Gli antichi lo avevano capito senza i nostri riscontri scientifici, dal momento che scambiavano olio come fosse oro, lo usavano per l’esazione fiscale, custodivano gli alberi d’ulivo, talvolta con le guardie armate; hanno reso i suoi rami simbolo sacro della pace per preservalo e far sì che arrivasse ai giorni nostri. 

Allo stesso modo, noi abbiamo l’onere di rispettare questa volontà e fare lo stesso, garantendo che la cultura dell’olio Extravergine d'oliva  sia tramandata alle nostre discendenze.